home_sx
tra

CONGLOMERATI  A FREDDO

Il riciclaggio a freddo è un processo attraverso cui, senza l’utilizzo del calore, si costituisce un nuovo conglomerato a partire da quello della vecchia pavimentazione che viene fresato e unito a bitume, additivi e legante.
E’ indicato per manutenzioni stradali, anche urgenti, come sistemazioni di buche e ripristini di pavimentazioni.

Questa tecnica può essere applicata in due differenti modalità:

  1. trasportando il materiale recuperato in depositi temporanei per poi farlo giungere fino ad un impianto fisso dove viene rigenerato
  2. “in sito”, utilizzando una macchina riciclatrice.

Il riciclaggio in impianto fisso permette di recuperare tutto il fresato accumulato nei depositi temporanei e, a fronte di costi più elevati rispetto al riciclaggio in sito, offre la possibilità di effettuare controlli più accurati sui materiali oltre alla possibilità di stoccaggio.

Il riciclaggio a freddo in sito si basa sulle moderne riciclatrici che sono macchine di grosse dimensioni montate su cingoli o su gomma in grado di riciclare in una sola passata strati di pavimentazione di grosso spessore. Sono costituite da un tamburo che fresa e miscela mentre, contemporaneamente, viene spruzzata acqua all’interno della camera di miscelatura.

Le sostanze stabilizzanti fluide come l’impasto liquido di cemento e acqua, l’emulsione bituminosa  o il bitume schiumato possono anch’essi essere iniettati nella camera di miscelatura.

Particolarmente innovativo e ricco di vantaggi è proprio l’utilizzo del bitume schiumato, ottenuto dal contatto tra il bitume caldo e l’acqua che, per l’alta temperatura del bitume, passa dallo stato liquido allo stato gassoso facendo aumentare il volume della miscela di 1500 volte.

Gli stabilizzanti in polvere come cemento e calce vengono cosparsi sulla superficie stradale preesistente, davanti alla riciclatrice prima del suo passaggio.

La dotazione di mezzi di cui dispone Asfalti Piovese è composta da tre treni completi di riciclaggio e da un impianto mobile di confezionamento di conglomerato bituminoso riciclato a freddo.
L’impianto in questione (il KMA 200 Wirtghen) è installabile in poche ore in cantiere e in grado di sostenere notevoli produzioni di asfalto freddo riciclato (200 ton/ora).
Questo ampio e moderno parco macchine consente di eseguire interventi di riciclaggio in ogni luogo a condizioni molto competitive e con la garanzia di una perfetta riuscita.

VANTAGGI

- Riduzione dei costi del legante
- Eliminazione dei trasporti da cava a cantiere
- Rapidità massima di riapertura della strada al traffico veicolare
- Rimane lavorabile a lungo per cui può essere stoccato con qualsiasi situazione climatica
- Assenza di emissioni di CO2 in atmosfera
- Recupero dei materiale altrimenti destinati a discarica

© Copyright 2010 - Asfalti Piovese - C.F. e P. IVA: 00118750280 - All right reserverd in all media