home_sx
tra

CONGLOMERATI DRENANTI E FONOASSORBENTI

Il conglomerato bituminoso drenante fonoassorbente è costituito da una miscela realizzata con pietrischi frantumanti e sabbie di granulometria appropriata impastati a caldo con bitume modificato. Tale miscela produce un conglomerato che, messo in opera, risulta “aperto”, cioè ha un’alta percentuale di vuoti intergranulari (intorno al 20%). Il conglomerato così ottenuto presenta elevata porosità grazie alla quale si evita il ristagno dell’acqua e si ottiene un elevato abbattimento del rumore generato dal rotolamento dei pneumatici.

Il drenaggio viene assicurato non solo dalla quantità assoluta di vuoti ma anche dalla loro intercomunicabilità. In un conglomerato drenante ben progettato, infatti, i vuoti intercomunicanti costituiscono più del 70% dei vuoti totali, i restanti vuoti sono pori occlusi che accumulano acqua. E’ fondamentale assicurare il drenaggio, oltre che con l’adeguata progettazione dei vuoti, anche creando le condizioni che consentono all’acqua di defluire negli impianti di raccolta laterale.

La fonoassorbenza di questo conglomerato dipende dalla sua porosità. Il rumore è provocato sia dalla vibrazione dei pneumatici che dallo scoppio delle bolle d’aria inglobate sotto di essi a seguito del rotolamento. Questo secondo fenomeno, che genera la rumorosità più fastidiosa, viene efficacemente ridotto se la strada presenta vuoti che “incamerano” queste bolle d’aria.

VANTAGGI

- Miglioramento dell’aderenza in caso di pioggia grazie alla riduzione dell’effetto “aqua planning” (in una strada con scarsa aderenza, in caso di pioggia, gli incidenti possono aumentare anche del 350%)
- Abbattimento del rumore
- Miglioramento della visibilità in caso di pioggia grazie all’eliminazione degli spruzzi e della nebbia d’acqua causati dal transito veicolare
- Miglioramento della visibilità notturna per l’eliminazione del riflesso dei raggi luminosi sulla superficie bagnata

© Copyright 2010 - Asfalti Piovese - C.F. e P. IVA: 00118750280 - All right reserverd in all media